HomeGreenDALLE FOGNE ALLA BIRRA, ECCO LA BIONDA PRODOTTA CON LE ACQUE REFLUE...

DALLE FOGNE ALLA BIRRA, ECCO LA BIONDA PRODOTTA CON LE ACQUE REFLUE RICICLATE

Chi l’ha bevuta giura che è buonissima. La NEWBrew è una birra preparata con acque reflue purificate – si, proprio le acque dei nostri gabinetti – ovviamente trattate con tecnologie moderne utili ad eliminare virus, batteri e qualsiasi altro elemento pericoloso per l’organismo.

Accade a Singapore ma la notizia ha fatto immediatamente il giro del mondo: la nuova birra nasce da una collaborazione tra l’agenzia nazionale per l’acqua del paese, PUB e il birrificio artigianale locale Brewerkz. Il progetto era stato presentato per la prima volta in una conferenza sull’acqua nel 2018, ma la NEWBrew è stata messa in vendita nei supermercati e nei punti vendita Brewerkz ad aprile scorso.

NEWBrew utilizza NEWater, il marchio made in Singapore di acqua potabile riciclata dalle acque reflue, che lavora agli impianti di trattamento dal 2003 per migliorare la sicurezza idrica dell’isola. PUB, l’agenzia nazionale idrica che ha sostenuto il progetto, afferma che la nuova birra fa parte di uno sforzo per educare i singaporiani sull’importanza dell’uso e del riciclaggio sostenibile dell’acqua. Le acque reflue vengono disinfettate con luce ultravioletta e facendole passare attraverso membrane avanzate per rimuovere le particelle contaminanti.

L’idea di trasformare le acque reflue in acqua potabile, una volta ampiamente contrastata, ha guadagnato consensi nell’ultimo decennio poiché la fornitura mondiale di acqua dolce è sempre più sotto stress. E la notizia sta diventando virale proprio in giorni in cui in un’ampia area del mondo, in Europa ed anche in Italia, si parla di siccità record e di una crisi idrica senza precedenti.

PUB NEWater

La società produttrice fa sapere che il primo lotto di NEWBrew è già esaurito e che le scorte nei supermercati di Singapore termineranno entro la fine di luglio. Si valuta la risposta del mercato prima di decidere se avviare una produzione “più importante”.

Un’idea certamente originale e innovativa ma non siamo sicuri che un prodotto del genere avrebbe lo stesso successo qui in Europa. La chiave per espandere la tecnologia – spiegano gli esperti- è persuadere i consumatori che, una volta che l’acqua è stata trattata, è solo acqua.

Senza farsi condizionare dal fatto che prima scorreva nelle fogne.

I PIU' POPOLARI